4Brand Agency

L’importanza di avere un piano… editoriale!

Piano editoriale, content strategy, calendario editoriale… Questi sono termini che chi lavora nel digitale adopera quotidianamente. Se davvero vuoi fare marketing, avrai innanzitutto bisogno di pensare a una buona strategia da adottare e di pianificare dettagliatamente le tue azioni. Molto probabilmente, se sei ancora alle prime armi, ti starai chiedendo che cos’è un piano editoriale e a che cosa serve. Per rispondere a questi quesiti, noi di 4Brand Agency abbiamo deciso di partire da un semplice esempio: ti ricordi il tuo diario scolastico? Dai, quello su cui ti annotavi i vari impegni della settimana, i compiti da fare per il giorno dopo, le verifiche del mese… Ecco, il tuo piano editoriale è un po’ la stessa cosa, solo che lo utilizzerai per lo sviluppo del tuo business. Presentato in questo modo, potrebbe sembrare una cosa semplice. In realtà, non è affatto così: una buona attività di pubblicazione di contenuti parte da una strategia ben pensata. Senza dubbio, imparerai a compilarlo, gestirlo, e consultarlo nel tempo. Ma analizziamolo più nel dettaglio!

Un piano editoriale è uno strumento strategico che si utilizza, per le aziende o vari professionisti, per definire:

  • cosa
  • quando
  • per chi
  • perché
  • e come pubblicare su una piattaforma dedicata ai contenuti

Le realtà da prendere in considerazione, naturalmente, possono essere sia online sia offline. Perciò, al tempo stesso, si può trattare di una pianificazione editoriale per quotidiani, oltre che per blog. Per ogni canale di comunicazione, tuttavia, avrai bisogno di pensare a diverse tipologie di contenuti e diversi target. Alla fine, la tua content strategy includerà tutto: sarà una perfetta integrazione tra canali offline, social media, e blog aziendale. 

Inoltre, questa pianificazione funge da guida per capire, in qualsiasi momento, a che punto sei nel raggiungimento degli obiettivi che ti sei posto. Pertanto, ti conviene far subito chiarezza sui goal che vuoi prefissarti, adottando un criterio di consequenzialità. Così facendo si limiteranno gli errori, le perdite di tempo, le sovrapposizioni dei topic, il tutto dando un boost anche alla gestione delle attività. 

Questo strumento ti permetterà di trasformare completamente la tua presenza online in una vera e propria strategia di marketing: quindi, non basta esserci, devi farti notare! 

Ma quali sono gli step da seguire?

Parti dall’analisi del Brand 

Capire il posizionamento della tua attività è fondamentale. L’analisi del brand, del tone of voice, del messaggio che vuoi comunicare, del target che vuoi raggiungere, e dei competitor sono elementi che ti permetteranno di comprendere meglio i punti di forza dell’attività, in modo da stabilire gli argomenti da trattare. In questo caso, una SWOT Analysis è super indicata, così come Google Analytics o Semrush

Come pensi di procedere con la creazione di un calendario editoriale, se prima non hai ben a mente il punto d’arrivo? Se non definisci a monte tutto ciò, purtroppo non potrai fare grandi cose. Alcuni esempi, per quanto riguarda il content marketing, possono essere trovare nuovi clienti, fidelizzarli, o fare link earning. Tuttavia, attraverso la creazione e la pubblicazione di contenuti su base strategica puoi ottenere ottimi risultati che non necessariamente riguardano la vendita diretta. Puoi decidere di farti conoscere, incrementando la brand awareness. Tutto ciò deve essere spunto di riflessione per l’ideazione di un valido piano. 

È importante dare attenzione a chi ti legge, offrendo la possibilità di rispondere o commentare, interagendo con l’audience. Questo è un ottimo modo per identificare rapidamente i punti deboli, da un punto di vista esterno. Il tuo compito sarà quello di rafforzare i primi e superare i secondi, per rendere ancora più interessante il tuo Brand o la tua azienda. 

Crea il piano editoriale

Tutte queste considerazioni arrivano proprio qui e per essere in grado di gestire al meglio la pianificazione dei contenuti bisognerebbe prendere in considerazione alcuni aspetti come:

  • Argomenti da affrontare
  • Autore dei testi
  • Ritmo di pubblicazione
  • Date di consegna
  • Formato: post, immagini, infografiche, video, articoli long-form
  • Vari dettagli: hashtag, categorie, elementi SEO

Naturalmente, tutto dipenderà dalla tipologia di calendario che s’intende costruire. 

Si possono usare diversi tool, dal più semplice come il foglio Excel, a software più avanzati e innovativi. Ecco qui i 4 strumenti più utilizzati dagli esperti:

 In questo modo, tutto diventa magicamente molto più ordinato e semplice, l’ideale punto di partenza quando lavori a diretto contatto con una redazione e non puoi permetterti improvvisazioni. 

Scopri i vantaggi 

Sicuramente, un piano editoriale ben strutturato ti permetterà di gestire il lavoro in modo ottimale e non saltare le pubblicazioni. Inoltre, ti consente di:

  • Affrontare i topic in modo omogeneo
  • Sfruttare date rilevanti (Giornate Internazionali, Festività Natalizie, Festività Pasquali…)
  • Continuare la pianificazione sul concetto di continuità

N.B. Ricordati di dar sfogo alla tua creatività: proporre contenuti evergreen va bene, soprattutto quando si tratta di comunicare i valori del tuo Brand, ma non omologarti troppo, o il rischio sarà quello di perdere l’interesse dei tuoi lettori. La pianificazione è importante, ma lo è altrettanto lasciar spazio a nuove idee. Non devi mai improvvisare, ma potresti avere delle notizie o delle idee da far leggere al tuo pubblico. Il trucco è quello di proporsi sempre in maniera originale e mai scontata.  

Written by

Content Specialist

Top

4Brand Agency: il manifesto

  • Siamo imprenditori, prima di qualsiasi altra cosa.
  • Siamo al tuo fianco per crescere assieme.
  • Le attività che ti proponiamo le abbiamo già fatte per le nostre aziende.
  • Non andiamo a tentativi, sappiamo esattamente cosa fare per arrivare al risultato senza sprecare tempo e denaro.
  • Per questo, la nostra expertise è di assoluto valore.

 

Today is a new day!

4Brand Agency srls

P.iva 04643950274

Sede Operativa

Milano, Piazza San Sepolcro n.2