4Brand Agency

Tips & tricks per migliorare la notorietà del brand online

La brand awareness identifica la misura di una marca, il suo grado di riconoscimento da parte dei consumatori. Rappresenta un vero e proprio eponimo, difatti, indica anche la capacità di ricordare il marchio, collegandolo direttamente ai suoi prodotti o servizi. Questa strategia, se sfruttata in modo corretto, contribuisce ad aumentare il senso di familiarità nei confronti dell’offerta, e ciò può naturalmente incidere sulla decisione d’acquisto. Ad esempio, la semplice conoscenza del nome “Coca-cola” può portare il potenziale consumatore a scegliere quel determinato brand anziché un altro. 

Contribuire allo sviluppo di una brand image positiva è sicuramente uno degli obiettivi principali delle campagne di marketing. Così facendo si avranno ottime probabilità che il marchio venga effettivamente considerato dai consumatori, inducendoli a sceglierlo malgrado le tante alternative dell’offerta. 

Riprendendo il caso di Coca-cola, i consumatori, oltre a conoscere il nome del brand, lo riconoscono soprattutto dal logo, dalle immagini e dai colori del packaging. Aspetto fondamentale per uno sviluppo ottimale dell’azienda. Indipendentemente dalla qualità di prodotti e servizi, dai soldi spesi in pubblicità o sponsorizzazioni, la tua attività non andrà molto lontano se non punti a una brand awareness funzionale. 

Non c’è bisogno di ricordarti che aumentare la brand awareness del proprio marchio è comunque un’azione che necessita di alcuni accorgimenti. Tuttavia, ciò che possiamo rivelarti, e che potresti non sapere, sono alcune strategie che puoi utilizzare nel raggiungimento di questo scopo. Magari non diventerai famoso come Coca-Cola, ma provare non costa nulla, vero?

Anche se non esiste il metodo più rapido, ecco 5 suggerimenti per aumentare la tua brand awareness online.

1.    Content Marketing: fatti trovare su Google

È fondamentale presentare al proprio pubblico un sito web super ottimizzato (anche per l’uso mobile)! Il più delle volte il sito è la prima occasione di contatto con i consumatori online, e la prima impressione, spesso, è quella che conta. Il portale deve contenere tutte le informazioni che i potenziali clienti cercano.

Inoltre, è importante offrire una navigazione user-friendly, piacevole e funzionale agli obiettivi. Ad esempio, armandoti di un po’ di creatività e ingegno, potresti utilizzare metodi come “consigli all’utilizzo dei prodotti”, oppure attivare promozioni in base al calendario delle festività, supportandole con l’ideazione di una newsletter coinvolgente e mai banale, magari insieme a un programma fedeltà. Ancora, puoi aggiungere call to action appropriate, testimonianze, feedback e messaggi persuasivi. La regola numero 1 è personalizzare, e qui le possibilità sono davvero tante.

2.    Must do: massimizza la tua presenza organica sui social media

Ormai sono il touch-point giornaliero con i clienti online, soprattutto per il target giovane. Rappresentano il canale strategico per eccellenza nella costruzione di una brand awareness a tutto tondo. Difatti permettono di veicolare quotidianamente contenuti, ma soprattutto di interagire con gli utenti-brand. In questo caso, è importante capire quali sono le piattaforme migliori per il tuo marchio, e questa decisione dipenderà dal tuo target di riferimento. 

Utilizzare un’effettiva e positiva attività d’interazione con questi canali ti permetterà di instaurare relazioni più forti e durature, e capire meglio ciò che gli utenti cercano, vogliono e si aspettano. Una valida strategia ti permette di incorporare i valori top del brand, permettendoti al tempo stesso di rispondere a eventuali dubbi/domande nel più breve tempo possibile. 

Naturalmente, oltre all’adozione di un piano editoriale geniale e ben strutturato, è essenziale utilizzare una corretta gestione della community, tone of voice e valutare quanto spesso postare. 

3.    Influencer marketing: ottieni referenze “digitali”

Chi fa marketing sa bene che il word-of-mouth è un fattore imprescindibile che ha un grande potenziale di diffusione sul web, soprattutto grazie alla popolarità delle recensioni e ai social media. In questo caso, le collaborazioni con gli influencer (tramite eventi, guest blogging, feedback positivi, post sponsorizzati) incrementano la quantità e la qualità dei contenuti in relazione al prodotto/servizio offerto dalla marca, andando automaticamente a migliorare la sua visibilità e conoscenza, non sono nella community di riferimento. 

In ogni caso, valuta bene la tipologia di “influenzatore” utile per il tuo brand. In un’epoca in cui l’autenticità è sempre più apprezzata nella vendita, i micro-influencer sono la strada da percorrere. Possono avere una portata inferiore ma, secondo molti studi, supererebbero i talenti di alto livello e, inoltre, i consumatori li troverebbero molto più affidabili e credibili. Quindi, se hai intenzione di aumentare la tua brand awareness, fallo puntando su questi aspetti per un risultato più sicuro.

4.    Digital advertising: suscita interesse

Con il continuo cambiamento degli algoritmi dei motori di ricerca e dei social, insieme alla concorrenza sempre in aumento, gli annunci pubblicitari rappresentano un modo molto valido per aumentare visibilità e brand awareness con l’obiettivo di avere un maggior ritorno sugli investimenti (ROI). 

Puoi sbizzarrirti con i formati: banner, display, video, reels. Hai la possibilità di formare audience specifiche, targhettizzate in base ad aspetti come la geolocalizzazione, la demografia, i comportamenti di navigazione, i trend e le mode del momento. In questo modo, potrai ottimizzare al meglio la distribuzione dei tuoi contenuti, raggiungendo così il maggior numero di persone con il contenuto più rilevante e contribuendo al rafforzarsi del ricordo. 

5.    Last but not least: crea l’App

L’applicazione del brand è sicuramente un altro elemento da considerare per andare incontro a tutte le esigenze del consumatore, rendendogli più semplice l’acquisizione di informazioni e l’acquisto. Inoltre,alimenta il ricordo del marchio e favorisce l’instaurarsi di una relationship molto positiva con l’utente. Tutto ciò è possibile solo grazie ad alcuni escamotage:

  • L’App deve essere intuitiva, semplice, utile, funzionale e rappresentativa al 100%;
  • Deve fare un utilizzo sapiente delle notifiche push, ricordando al visitatore le promo in corso o eventi in-store con moderazione;
  • Deve notificare codici promozionali e sconti riservati al cliente una volta che questo, per esempio, raggiunge il punto vendita, si iscrive alla newsletter, o recensisce qualche prodotto. 

Infine, per incrementare la tua brand awareness, ricorda che è molto importante comprendere e saper comunicare i valori e l’identità del brand. La marca rappresenta l’immagine del prodotto o servizio attraverso cui il tuo pubblico si connetterà. Il nome, il design, lo slogan e il logo sono elementi fondamentali per la commercializzazione di un’idea che dovrà sempre essere riconoscibile alle persone.

Written by

Content Specialist

Top

4Brand Agency: il manifesto

  • Siamo imprenditori, prima di qualsiasi altra cosa.
  • Siamo al tuo fianco per crescere assieme.
  • Le attività che ti proponiamo le abbiamo già fatte per le nostre aziende.
  • Non andiamo a tentativi, sappiamo esattamente cosa fare per arrivare al risultato senza sprecare tempo e denaro.
  • Per questo, la nostra expertise è di assoluto valore.

 

Today is a new day!

4Brand Agency srls

P.iva 04643950274

Sede Operativa

Milano, Piazza San Sepolcro n.2